I diritti del lettore del mio blog

1. Il diritto di leggere i miei post
2. Il diritto di non leggere i miei post
3. Il diritto di rileggere i miei post
4. Il diritto di leggere a voce alta i miei post
5. Il diritto di leggere a voce bassa i miei post
6. Il diritto di divulgare il contenuto dei miei post
7. Il diritto a farvi gli affari miei
8. Il diritto di essere d'accordo con me
9. Il diritto di non essere d'accordo con me
10. Il diritto di stare zitti

(Tributo a D. Pennac)



venerdì 4 settembre 2009

A 27 anni...

A 27 anni ho scoperto di avere ben 9 capelli bianchi in testa...
Che ho la cellulite in posti dove non avrei mai immaginato potesse esserci...
Che ho due rughe di espressione proprio intorno alle labbra...
Che rido davvero troppo per avere tutte queste zampe di gallina...
Che se bevo troppo una sera e rincaso tardi il giorno dopo sto davvero male...
Che se salto la mia tisana dopocena, mi blocco...
Che la pasta contiene carboidrati e i carboidrati fanno ingrassare...
Che se metto su due chili, può scendere anche la madonna che tanto non li butto giù...

A 27 anni ho scoperto cosa significa non chiudere occhio di notte a causa del lavoro...
Che non posso più andare in ufficio con le converse...
Che se porto i tacchi alti non solo i clienti ma anche le commesse nei negozi sembrano più gentili...
Che "portarsi a casa il lavoro" non significa tornare a casa con una cartella alta quanto un umpa lumpa...
Che 9/10 ore di lavoro mi lasciano ancora la voglia di andare a bere qualcosa...
Che un cliente arrabbiato non rimarrà così per sempre...

A 27 anni ho capito che ci sono i momenti brutti nella vita di una persona...
Ma che poi passano...

A 27 anni ho capito che si può amare davvero una persona...
Che è sano dopo 3 anni di convivenza lavarsi i denti e sistemarsi un po' se senti la macchina giù in cortile...
Che va bene se russa tutta la notte, tanto gliela farai pagare domani mattina con l'aspirapolvere...
Che è normale che lui voglia vedere film d'azione e tu grey's anatomy, tanto poi finisce sempre che lui registrerà le puntate del telefilm e tu cercherai un film d'azione quando lui non c'è...
Che trovare i suoi calzini come sempre ai piedi del letto, deve farti sorridere non farti arrabbiare...
Che ci si può far coinvolgere in un suo progetto, che ci si può appassionare alle sue passioni, che si può tentare di capire cosa prova...

A 27 anni ho capito che...
Ma non era a 30 anni che si diventava adulti?


5 commenti:

Alessandro snowboarder ha detto...

Aiutoooo!! Mi sento vecchio Adesso!...
Saluti da un viaggiatore!
PS Siamo giovani dentro...

Quasitrentenne ha detto...

Fantastica!!! Sposami!!

La Papera Del Lago ha detto...

Per Alessandro:
Ormai chi mi conosce sa che ripeto sempre questa frase: "Non sarò vecchia fin quando non mi sentirò vecchia"...
Lo spirito c'è...Speriamo che mi segua anche il fisico!
Per Quasitrentenne: troppo gentile..Sono lusingata!Anche chi mi sposerà davvero (forse!)è un quasi trentenne...Mmmm...

Andrea Cinelli ha detto...

Chi l'ha detto che si diventa adulti a 30 anni?
Io li ho passati ma ho ancora tante cose da scoprire e molto da capire!
Bye.

La Papera Del Lago ha detto...

Io credo che non ci sia un momento nella vita di qualcuno che si possa dire: ho imparato tutto quello che c'era da imparare.
A 27 anni affronto le cose che succedono con un equilibrio che mi sarei soltanto sognata solo qualche anno fa.
Ho fatto il riassunto di questi anni ma...Saremo vecchi solo quando ci sentiremo vecchi. Di imparare dai libri, dalla strada, dalle persone, dai bambini, dai nonni, dagli alberi e dagli animali...Non si finisce mai.