I diritti del lettore del mio blog

1. Il diritto di leggere i miei post
2. Il diritto di non leggere i miei post
3. Il diritto di rileggere i miei post
4. Il diritto di leggere a voce alta i miei post
5. Il diritto di leggere a voce bassa i miei post
6. Il diritto di divulgare il contenuto dei miei post
7. Il diritto a farvi gli affari miei
8. Il diritto di essere d'accordo con me
9. Il diritto di non essere d'accordo con me
10. Il diritto di stare zitti

(Tributo a D. Pennac)



venerdì 12 settembre 2008

Bollettino dal fronte n. Alfa

Che periodaccio ragazzi...
10 ore di lavoro al giorno, discussioni di ogni tipo, ma perchè, ma forse, piuttosto, ma dai, ho paura...

Un 2008 da cancellare fino ad ora.
Da aspettare pazientemente che arrivi il 2009 e non fare nulla.
Solo aspettare.

Perchè tutto può essere interpretato in due diversi modi almeno.
Tutto può avere due aspetti opposti, può sembrare una cosa ma anche il suo esatto contrario.
E non si scappa: perchè tu la interpreterai in un modo, l'altra persona a cui devi far capire quella cosa l'ha interpretata nell'altro modo.
E' tutto una questione di altro.
Meccanismi puramente umani, dinamiche che ci distinguono dagli animali.
Sebbene tutto di noi umani funzioni esattamente come gli animali.

E poi le aspettative e le paure.
Le cose che non vanno e le cose che sembra tu non possa far niente per cambiarle.
Gli sforzi per arrivare da qualunque parte e quelli per tornare indietro dopo essere arrivati.
La fatica per riuscire a contare qualcosa per qualcuno e quella per smettere di contare qualcosa per qualche altro.
Riuscire ad essere felici per le cose belle e tristi per le cose brutte, e non viceversa, riuscire ad essere tristi per le cose belle e felici per le cose brutte.
Trovare un equilibrio in un momento di svolta della propria vita quando bisogna iniziare a raccogliere i frutti di un anno di terreno a maggese, un anno di coltivazione intensa e un anno di attesa che i frutti arrivino.
Smettere di pensare che c'è sempre qualcuno migliore di noi e iniziare a pensare che tutto sommato andiamo bene lo stesso.


Mi capirete quindi se in questo periodo mi leggerete poco.
Sarò io a leggere tantissimo altro.

3 commenti:

Cigno del lago ha detto...

Non bisogna cancellare i brutti periodi. Ci servono per capire meglio i periodi migliori, ci servono per apprezzare le piccole cose.

Una persona che non stimo molto diceva una sola cosa giusta secondo me: L'esperienza è la sommatoria delle inculate.

E' vero tutto può essere interpretato in almeno due modi diversi, basta guardare le cose da una angolazione diversa che tutto cambia ma sono profondamente convinto che le parole non contano niente se i fatti non li seguono a ruota.

Vedrai che con costanza, lealtà, chiarezza... i frutti non tarderanno ad arrivare. Anche se tieni un anno il campo a maggese ma l'anno dopo non pianti nel periodo giusto o non pianti il seme giusto per quel terreno, il raccolto non sarà abbondante. Se invece pianti il seme giusto, nel momento giusto anche senza tenere il campo a maggese per un anno potresti avere ottimi risultati. In molte parti del mondo non si usa tenere a maggese il campo, semplicemente si pianta una pianta diversa ogni anno, un anno una pianta che ha più bisogno di ferro cosi', intanto, il terreno si ricarica di altre sostanze, l'anno dopo una pianta che ha poco bisogno di ferro, ecc... in questo modo il terreno non è a riposo ma... è a riposo... (sto uscendo fuori tema)

Credo che il modo migliore per passare un brutto periodo è vivere il più possibile delle cose che ti riempiono di gioia... vivere il più possibile con le persone che ti fanno stare bene, purtroppo però non sempre sono le persone che ti stanno vicino... però credo che avere accanto una persona che ti ama, una persona che farebbe anche il cloun per farti sorridere potrebbe essere d'aiuto, almeno spero...

Anonimo ha detto...

vati mbrarati i mò...a zappa a terra!!!!!!!

La Papera Del Lago ha detto...

Perfetto, a volte non serve l'eloquenza per spiegare le cose: un esempio concreto conferma a pieno il significato della prima parte del mio post. Tutto può essere interpretato in almeno due modi diversi. Cigno del lago ha interpretato facendomi vedere il lato bello di questo periodaccio, Anonimo invece ha guardato solo una frase del mio post traendone le sue conclusioni.
Artè, anche se rimani anonimo, sei inconfondibile...