I diritti del lettore del mio blog

1. Il diritto di leggere i miei post
2. Il diritto di non leggere i miei post
3. Il diritto di rileggere i miei post
4. Il diritto di leggere a voce alta i miei post
5. Il diritto di leggere a voce bassa i miei post
6. Il diritto di divulgare il contenuto dei miei post
7. Il diritto a farvi gli affari miei
8. Il diritto di essere d'accordo con me
9. Il diritto di non essere d'accordo con me
10. Il diritto di stare zitti

(Tributo a D. Pennac)



mercoledì 23 aprile 2008

Bollettino dal fronte n.4

Ma non ci credo.
Beh, se non avete letto ve lo faccio leggere io.
Sentite qua.

"Air France si è ritirata in primo luogo per i veti dei sindacati". Queste le parole pronunciate da Silvio Berlusconi. [...] Ma poi il Cavaliere, com'è spesso nel suo stile, corregge il tiro, si autosmentisce: spiega che sulla vicenda "i sindacati hanno fatto il loro mestiere, e magari hanno avuto anche ragione. La verità è che le condizioni poste erano impossibili da accogliere". (Repubblica.it, 23 aprile 2008)

Ma come si fa???
Come si fa a fare il Presidente del Consiglio di una nazione di 58 milioni di abitanti e non pensare per un solo istante a quello che si sta dicendo?
Come è possibile che ad uscite come queste (e come molte altre da "Ho vinto le elezioni perchè sono giovane", passando dal metodo per combattere il precariato "Sposate mio figlio" fino ad arrivare all'indimenticabile "Signor Schultz in Italia c'è un produttore che sta preparando un film sui campi di concentramento nazisti, la proporrò per il ruolo di kapò" rivolto al tedesco Schultz a Strarburgo) si passi indifferente, facendo spallucce e pensando che è solo un'altra delle sue?

Ma se riusciamo a rieleggerlo di fronte alle leggi ad personam, di fronte all'enorme conflitto d'interessi che si porta con sè, di fronte ai suoi innumerevoli processi, processi che cadono in prescrizione, processi che vengono spostati da una città all'altra, processi che si concludono con l'estraneità ai fatti...
Se riusciamo a riellegerlo di fronte al fatto che insieme a lui al governo sono saliti 70 parlamentari con guai giudiziari alle spalle...
Se riusciamo a rieleggerlo sapendo che controllerà sei televisioni (come se già non le controllasse ma almeno prima non era legale...Ora si!)...
Beh, non mi stupisco certo del fatto che sorridiamo alle sue uscite..

2 commenti:

Mary ha detto...

siete ridicoli...sempre le stesse cose...bastaaaa
certo sarebbe stato meglio un presidente del consiglio senza nemmeno una laurea...già, con il diploma della scuola di cinema...l'ideale x governare un paese. E io che sto a farmi il culo con la laurea e il voto alto di laurea per fare un concorso pubblico del cavolo..

La Papera Del Lago ha detto...

Ciao Mary!
Grazie per essere passata di qui...

E grazie anche per avermi lasciato questo commento..
Credo che il mondo che hai aperto meriti un intero post..Quindi preferisco risponderti "lunga" che in un commento...

Un saluto!